Decennale dell’indirizzo musicale: un’emozione che continua!

Print Friendly, PDF & Email

Emozionante, coinvolgente, commovente: queste le parole più usate dal pubblico a commento della splendida manifestazione con la quale il nostro Istituto ha festeggiato i primi dieci anni di vita dell’Indirizzo Musicale, sabato 25 maggio, al Teatro Giovanni da Udine. E non poteva non commuovere vedere avvicendarsi in scena tanti ragazzi, di tutte le età, accomunati dalla gioia e dalla passione per la musica. Per il brano finale erano 135 i musicisti presenti sul palco, dagli allievi di prima media, agli ex allievi che ormai frequentano l’università. L’inizio a sorpresa: sipario ancora chiuso e le note sommesse di “The sound of silence”, poi apertura sull’orchestra che continua a suonare.

Presentata dalla prof.D’Angelo, che tanto ha contribuito alla nascita dell’Indirizzo Musicale, la serata è quindi proseguita con gli interventi della Presidente del Consiglio d’Istituto, dottoressa Cavallo, e del Dirigente, il prof.Paolo de Nardo. Le parole di entrambi sono andate dritte al cuore dei protagonisti e del pubblico, tale l’intensità con cui hanno posto in rilievo l’importanza della musica, dell’arte, del teatro e della danza per la crescita globale ed armonica dei ragazzi, nonchè la peculiarità dell’esperienza portata avanti dalla nostra scuola, capace di proseguire la sua attività oltre i limiti temporali del triennio e di costruire un percorso che tiene insieme passato, presente e futuro. Lunghi applausi per gli ex dirigenti, Prof.Stefanel, cui si deve l’istituzione dell’Indirizzo musicale, e il prof.Bearzi, sostenitore e prosecutore del progetto e per le professoresse Calchetti, Pittino e D’Angelo il cui impegno è stato determinante per il consolidamento dello stesso. Breve l’intervento del gruppo teatrale del Progetto “10+” ( l’intero spettacolo “Garibaldi nel paese delle meraviglie” andrà in scena il 5 giugno al Palamostre), ma particolarmente appropriato: dopo una iniziale contestazione della scuola sulle note di “Another brick in the wall”, la scoperta che la scuola offre attività interessanti, piacevoli e arricchenti. E poi avanti con la musica, con i brani con cui l’orchestra, in questi dieci anni, ha ricevuto riconoscimenti e vinto premi a livello nazionale. Con la presentazione, sciolta, briosa e brillante di Riccardo Jellen (ex allievo della Manzoni e dell’Indirizzo musicale ed appassionato teatrante) si sono susseguiti il Medley di musiche di Morricone, “I pirati dei Caraibi”,” Best day of my life”, “Libertango”…tutte musiche affascinanti negli splendidi arrangiamenti creati ad hoc dai docenti di strumento. Ma non è tutto, tra un brano e l’altro c’è stato anche l’intervento del gruppo Hip Hop, divertente e sorprendente per le sue acrobazie. La seconda parte della serata ha preso avvio con una presenza a sorpresa: la Big Band costituita dai flautisti di varie classi (terza H, A ed F, seconda A, C ed H), dagli allievi di mandolino e sassofono (dei corsi tenuti dal prof.Verona e dal prof.Maltese) e da ragazzi che studiano musica al di fuori della scuola (batteria, chitarre elettriche e basso). Dopo la Marcia trionfale dall’Aida, la Big Band si è scatenata con due brani rock: Smoke on the water e We are the champions. L’intervento del signor Funes, presidente dell’Associazione di genitori “Volare tra le note”, finalizzato ad informare il pubblico degli obiettivi di tale associazione (preziosissima, in quanto consente ai ragazzi di proseguire lo studio dello strumento anche dopo aver competato il triennio scolastico) ha fatto da contrappunto all’esibizione dell’Orchestra “Volare tra le note”che ha eseguito un piacevolissimo Medley di musiche di Mozart. Non poteva mancare il Coro dell’Istituto, con cantori che vanno dalla terza classe della primaria alla terza della secondaria di primo grado. Le note del Medley dal musical “Cats” sono state accompagnate a sorpresa dai ballerini del gruppo danza, trasformati, grazie ai bellissimi costumi e ad un trucco esperto, in fantastici gatti, dalle movenze davvero feline.. Gran finale con il “Brindisi” dalla Traviata, il celeberrimo gospel “Happy day” (per coro e orchestra) e infine tutti i musicisti (compresi i più “anziani”, ancora affezionati alla musica e alla Manzoni) sul palco per “Viva la Vida”. Applausi infiniti e sentitissimi per tutti i protagonisti ed i loro docenti: prof. Cechet, Freschi, Tavano e Tilli (docenti di strumento), prof. Cher, Devetak, Macorigh, Maltese, Mansutti, Rizzi (docenti di musica), professoresse Bruno, Guerriero, Viviani, Scarpa (coordinatrici del gruppo teatrale), professoresse Ponte e Cabrini (coordinatrici del gruppo hip hop) e per tutti i docenti e i genitori che hanno contribuito all’organizzazione della serata. Davvero una festa di compleanno indimenticabile!